(+39) 06 76900601 info@marinostudio.it

Sappiamo bene che praticare sport fin da quando si è piccoli, è molto importante per la salute fisica, mentale e la crescita sociale.

Ma sapevi che molti sport sono un pericolo per i denti dei tuoi figli?

Basta mettere in pratica alcuni piccoli accorgimenti, rivolgendosi ad esperti del settore per stare tranquilli.

Ad esempio, primo tra tutti è il problema degli sport da contatto o da combattimento (arti marziali, pugilato, rugby, calcio, ecc..) che causano ogni anno molti traumi ai denti  e al distretto facciale.
Utilizzare dispositivi di protezione come caschi, maschere protettive e, soprattutto, paradenti personalizzati è fondamentale per la salute dell’atleta, oltre che per limitare severi infortuni.

Il custom-made mouthguard (paradenti), se costruito rispettando i principi ideali, si configura come un dispositivo in grado di raggiungere tutti gli obiettivi di prevenzione. Assicura infatti la protezione traumatologica, fornisce la possibilità di veicolare sostanze come clorexidina, fluoro e caseina per il controllo delle variazioni ecologiche del cavo orale indotte dall’attività sportiva stessa, offre all’atleta un supporto psicologico e una migliore stabilità occlusale, che andrà a influire positivamente sulla prestazione sportiva.

Alla luce di tutti questi vantaggi, il paradenti individuale dovrebbe essere adottato in tutte le discipline sportive, ma solo se progettato e realizzato da odontoiatri e odontotecnici specializzati.

 

Il problema dell’erosione dentale

Altro problema è legato invece all’erosione dentale dovuta ad una demineralizzazione dello smalto dei denti che, se non intercettata precocemente, può portare nel tempo problematiche di sensibilità dentale importante, formazioni di carie e quindi anche alterazioni della funzionalità masticatoria.

Molti non sanno che il Cloro (sostanza con un PH eccessivamente acido) utilizzato come disinfettante nelle piscine, abbassa il PH fisiologico del cavo orale e col tempo tende ad erodere le superfici dentali. Cosi come molti drink energetici con elevata acidità e zuccheri al loro interno (Powered, Gatorade).

Chiedendo indicazioni a professionisti dell’odontoiatria, si possono modificare innanzitutto le modalità di assunzione di certe bevande (che per uno sportivo sono fonte energetica importante), oppure si possono utilizzare prodotti  specifici che favoriscono la mineralizzazione dello smalto ed aiutano a raggiungere il PH salivare fisiologico. Con alcuni accorgimenti è possibile evitare l’avanzare di questi processi di distruzione del dente.

 

Dott. Luigi Sensi