(+39) 06 76900601 info@marinostudio.it

Durante il periodo di “dolce attesa”, l’organismo femminile subisce una serie di cambiamenti fisiologici che possono portare l’insorgere di alcuni problemi nel cavo orale.

L’aumento di ormoni come progesterone e gli elevati livelli di estrogeni, alterano la flora batterica orale e cambiano la risposta immunitaria verso la placca batterica e il tartaro.

Spesso durante il periodo di gestazione infatti, si evidenziano aumenti di gengiviti, con tanto sanguinamento e un vero e proprio ispessimento dei tessuti gengivali.

Inoltre il reflusso e la nausea tipici della gravidanza contribuiscono al processo di erosione dentale causato dagli acidi, indebolendo e demineralizzando lo smalto dentale; questo poi nel tempo può portare problematiche molto gravi come carie e forte sensibilità dentale.

Le linee guida ministeriali consigliano infatti per la prevenzione di tutti questi problemi, controlli periodici ogni trimestre con igiene orale professionale e fluoroprofilassi topica nel primo secondo e terzo trimestre, oltre che precise istruzioni di igiene orale domiciliare con tecniche presidi e prodotti per l’igiene personalizzati.

Molte patologie tra cui la parodontite, se non trattata da professionisti, secondo molti studi, è correlata addirittura a parti prematuri che si sa bene possono portare seri danni al nascituro.

Eseguire quindi controlli dal dentista è fondamentale, non solo per la tua salute ma anche per i piccoli in arrivo.

 

Dott. Luigi Sensi

Dott. Michelangelo Marino

 

Igiene orale e gravidanza