(+39) 06 76900601 info@marinostudio.it

Ortodonzia Invisibile a Tuscolana
Ecco i suoi vantaggi per te.

 

Oggi sempre più pazienti adulti chiedono al nostro studio la possibilità di poter avere un sorriso più bello. Spesso proprio questi pazienti non desiderano che si noti l’apparecchio ortodontico, che li porterà verso la realizzazione di questo desiderio.

La moderna ortodonzia invisbile ci è venuta incontro con due metodiche: l’apparecchio linguale e l’ortodonzia con mascherine trasparenti.

Il trattamento di ortodonzia invisibile con Invisalign si avvale di una serie di mascherine trasparenti che vanno indossate per 22 ore al giorno.
Sono perfettamente invisibili: ogni mascherina deve essere portata per 14 giorni e successivamente sostituita con quella successiva.
Il nostro Team che si occupa di ortodonzia invisibile progetta scrupolosamente queste mascherine, avvalendosi del software chiamato Invisalign ClinCheck, per analizzare la struttura dentale del paziente.
Attraverso il software inoltre, il paziente potrà assistere alla simulazione delle trasformazioni che subirà la sua dentatura nel corso del tempo.
Abbiamo adottato tale metodica con entusiasmo e professionalità.
Il numero di casi trattati a livello mondiale, associato al continuo aggiornamento scientifico, ci hanno dato la tranquillità di fornire ai nostri pazienti la miglior terapia con mascherine trasparenti oggi esistente. 

 

Ortodonzia invisibile

Esiste un limite di età per sottoporsi ad un trattamento ortodontico?

E’ una vecchia idea quella che gli apparecchi ortodontici siano solo per i bambini. Le terapie di ortodonzia invisibile vengono sempre più utilizzate anche sui pazienti adulti, anche in associazione ad altre terapie odontoiatriche.

Spesso è richiesta una terapia ortodontica per migliorare le condizioni parodontali, oppure per riallineare i denti prima di inserire impianti dentali o la protesi dentale.
Sempre più spesso i pazienti adulti chiedono trattamenti di ortodonzia per migliorare il proprio sorriso, senza utilizzare le classiche piastrine (brackets) applicate sui denti.

 

Un’altra opzione con l’Ortodonzia Linguale

Consiste nel montaggio di bracket nelle facce linguali dei denti, con una tecnica particolare. Questi risulteranno perfettamente invisibili e permetteranno ai denti di spostarsi così come con l’ortodonzia fissa tradizionale. Tale ingombro non provoca fastidi alla lingua e non comporta complicazioni nella dizione.

Ortodonzia invisibile

Cosa facciamo prima di passare alla fase terapeutica?

Il nostro Studio si trova su una traversa di Via Tuscolana, nel quartiere Tuscolano di Roma.
Per il nostro staff la fase di diagnosi e di motivazione del paziente è alla base di una buona terapia ortodontica. Quando il paziente si presenta alla PRIMA VISITA, dopo aver stabilito la necessità del trattamento ortodontico, proseguiamo alla rilevazione delle impronte delle arcate dentali ed effettuiamo gli esami radiologici: ovvero un’ortopanoramica e una lastra latero-laterale del cranio.

Eseguiamo inoltre delle fotografie del viso e della dentatura del paziente. Eseguiamo anche un esame cefalometrico del cranio, il quale ci permette di stabilire le condizioni dentali e morfologiche, permettendoci di definire quale sarà il percorso terapeutico più adatto per il paziente.

Nel SECONDO APPUNTAMENTO spiegheremo al paziente le sue condizioni attuali ed i passaggi che dovremo effettuare per poter intraprendere il percorso terapeutico, ascolteremo le sue richieste e curiosità cercando di chiarire tutti i possibili dubbi.

Il TERZO APPUNTAMENTO sarà dedicato totalmente alla fase terapeutica iniziale, nella quale verrà applicato l’apparecchio fisso o mobile.
Saranno poi necessari appuntamenti con cadenza mensile per procedere con la terapia.

Cosa facciamo al termine della terapia

Al termine della terapia sarà richiesta l’applicazione di un apparecchio mobile definito “di contenzione”, il quale servirà per stabilizzare i denti nella posizione che abbiamo ottenuto. Alcune volte applichiamo una legatura metallica sugli elementi inferiori, per evitare possibili disallineamenti di tali denti. Durante la terapia ortodontica riteniamo necessario effettuare dei richiami di igiene orale per controllare anche le possibili carie che potrebbero crearsi sui denti durante tale periodo.

Abbiamo studiato un percorso di igiene orale e visite odontoiatriche, da utilizzare proprio durante tale terapia, in collaborazione con una delle nostre igieniste ed i nostri odontoiatri.

Gli obiettivi che si possono raggiungere con l’ortodonzia sono:

  • Determinare un giusto allineamento dei denti.
  • Migliorare la salute dei denti e del loro apparato di sostegno
  • Determinare una buona funzione masticatoria
  • Dare al paziente una buona estetica del viso tenendo conto che estetica e funzione sono strettamente correlate.
  • Determinare una buona stabilità dei risultati ottenuti nel tempo considerando che alcune modifiche durante il corso degli anni fanno parte dei nuovi equilibri ai quali il nostro organismo e’ sottoposto con il trascorrere degli anni.

Casi Clinici

Ortodonzia per Bambini e Adolescenti

Presso il nostro studio in questi anni è stato creato un team specifico che ci consente di seguire i bambini per identificare precocemente le possibili anomalie di crescita del viso e denti. Inoltre con la collaborazione della nostra igienista, attuiamo dei programmi per prevenire possibili complicazioni gengivali o cariose, che spesso si possono creare durante la terapia ortodontica.

Diamo una grande importanza ad intercettare precocemente le problematiche di sviluppo, per agire ortodonticamente e aiutare il bambino nella giusta crescita delle ossa mascellari.
Vogliamo qui fornire un po’ di indicazioni per farvi comprendere al meglio quali sono le problematiche e quali sono le soluzioni.

Che cosa sono le malocclusioni?

Definiamo una malocclusione l’insieme delle alterazioni scheletriche, muscolari e dentarie che non garantiscono il buon funzionamento dell’apparato masticatorio e spesso non rendono il sorriso esteticamente bello.
Una cattiva occlusione è spesso causa di difficoltà nel mantenimento di un giusto grado di igiene orale, favorendo maggior accumulo di placca, con conseguente formazione di tartaro e con successivi problemi gengivali ed alitosi.

Quanti tipi di apparecchi esistono?

È necessaria un’attenta analisi diagnostica prima di decidere il percorso terapeutico più adatto al piccolo paziente:

  • Dispositivi ortopedico-funzionali. Modificano la posizione delle ossa ed anche le diverse funzioni dell’apparato masticatorio
  • Parliamo di ortopedia dento-facciale quando ci si avvale di apparecchi mobili o fissi, i quali agiscono meglio ancora se nell’età evolutiva modulando la crescita ossea
  • Espansori palatali fissi o mobili
  • Trazioni extraorali
  • I morfocorrettori e gli attivatori
  • Parliamo invece di trattamento ortodontico vero e proprio quando ci avvaliamo di apparecchi fissi (attaccati proprio sulla superficie dei denti) oppure mobili: in alcuni casi è possibile utilizzare mascherine di ortodonzia invisibile specifica per bambini o adolescenti: Invisalign First o Invisalign Teen.

Come agiscono questi apparecchi?

Agiscono grazie alla creazione di alcune forze che vengono percepite dai tessuti che circondano il dente, mettendo in moto dei meccanismi biologici che determinano un rimodellamento osseo. Questo consente lo spostamento del dente, permettendo l’insediamento dello stesso nella base ossea in una più opportuna posizione.

A quale età è preferibile fare la prima visita ortodontica?

Il team dello Studio Odontoiatrico Marino consiglia di portare il bambino ad effettuare un primo approccio introno ai 3-4 anni. Approccio spesso di carattere anche giocoso, per conquistare la fiducia del bambino, necessaria poi negli anni successivi.

Intorno ai 5-6 anni il bambino si trova nella fase del cambio dei denti (dentizione mista) ed in pieno sviluppo osseo, in queste fasi se necessario si può procedere con un tipo di ortodonzia chiamata FUNZIONALE, la quale agisce proprio sulla crescita ossea oppure con l’ortodonzia INTERCETTIVA, la quale serve a guidare l’eruzione degli elementi dentali nella giusta posizione.

 

Cosa si ottiene con tali spostamenti?

Questi movimenti avvengono lentamente. In tal modo si rispettano i tessuti adiacenti il dente e si da il tempo affinché avvenga un giusto modellamento osseo, senza causare danni anche al dente stesso.

  • Corretto allineamento
  • Corretta interrelazione tra le due arcate dentali
  • Una buona funzione masticatoria
  • Una buona estetica del sorriso dei denti e delle gengive

 

Vuoi saperne di più su igiene, prevenzione e trattamenti ortodontici per i bambini?

Leggi gli approfondimenti nel nostro Blog KIDS 🙂

Prenota una visita di valutazione ortodontica

4 + 3 =